Mafia, a San Cataldo “comitato d’affari” per gestire rifiuti ed edilizia: 16 arresti

Avrebbe condizionato gli appalti pubblici nel settore dei rifiuti e dell’edilizia A conclusione di complesse indagini nei settori del contrasto alla criminalità organizzata e reati contro la Pubblica amministrazione, coordinate dalla Dda di Caltanissetta, pattuglie del  nucleo Pef della Guardia di finanza e carabinieri stanno eseguendo un’ordinanza di misure cautelari personali nei confronti di 16 persone. I provvedimenti sono stati emessi dal gip di Caltanissetta. Le indagini hanno permesso di far luce, spiegano gli investigatori, su un ‘comitato d’affari’ composto da appartenenti a Cosa nostra di San Cataldo (Caltanissetta), funzionari comunali e imprenditori, che avrebbe condizionato gli appalti pubblici gestiti dal Comune nei settori dei rifiuti e dell’edilizia. I particolari dell’operazione saranno illustrati durante una conferenza stampa convocata alle 10.30 in Procura a Caltanissetta.  

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.