Catania, Guglielmino “canta e cunta” in latin-swing: al Platamone il 5 “Brucia la terra”

Sara l’emozione a fare da padrona allo spettacolo dell’artista Salvatore Guglielmino, “Brucia la terra-canti e cunti siciliani in latin swing” in scena domenica 5 Agosto, alle ore 21:00, al Cortile Platamone di Catania. Un viaggio alla scoperta della musica popolare siciliana, che verrà raccontata attraverso un sound unico ed originale che non rinuncia ai suoni di matrice jazz e swing, mantenendo sempre una forte impronta latina.
“Con questo spettacolo voglio rendere omaggio alla mia terra – spiega Salvatore Guglielmino – raccontando storie, aneddoti e curiosità popolari dei primi del ‘900. Un terra martoriata ma dai sapori, colori e profumi unici e inimitabili, che trasudano di poesia e di forza vulcanica che nasce da sua maestà Etna”.
Cantastorie moderno, autore, compositore, regista, cantante e pianista Salvatore Guglielmino, con la sua voce calda e profonda riuscirà a coinvolgere emotivamente lo spettatore, che come accade nei suoi spettacoli, si sentirà quasi protagonista del palcoscenico che riserverà alcune sorprese.
In una vera e propria ‘full immersion’ dal sapore new retrò, in “Brucia la terra”, torneranno a brillare successi come Vitti nà crozza, E vui durmiti ancora, Malarazza, Mi votu e mi rivotu, Cu ti lu dissi e brani tratti da colonne sonore di film come “Il Padrino”o il Musical “La Baronessa Di Carini” e infine i grandi successi che rappresentano la Sicilia nel mondo.
Ad accompagnare l’autore, tre straordinari musicisti: Franco Presti, alla chitarra, Riccardo Grosso al contrabasso e Salvo Catania alla batteria e percussioni.
Lo spettacolo è prodotto dalla Compagnia degli Eventi e patrocinato dal comune di Catania.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.