Catania, Renzi apre le porte a destra e sinistra: “Italia viva, sorpresa dei prossimi 3 anni”

“Sono stato vittima del fuoco amico in passato. Il giorno del referendum non ho perso io, ma l’Italia, ma c’è stato chi ha brindato. Ho rispetto per amici del Pd e gli auguriamo buon lavoro. Sarebbe stato più comodo restare, ma tra la strada semplice e la bellezza abbiamo scelto il percorso meno comodo per dare un orizzonte al Paese. Se volete cambiare il Paese le porte sono aperte, altrimenti avete perso il vostro tempo”. Lo ha detto Matteo Renzi intervenendo – ieri – dal palco de Le Ciminiere all’iniziativa di ‘Italia Viva’, a Catania. “Avreste mai detto che avremmo fatto un governo con il M5S? Nemmeno io – ha aggiunto- è la reazione a un eccesso di mojito. Questo caos nella politica italiana nei prossimi mesi ancora durerà perché è imprevedibile capire cosa accadrà”. “Tre cose – ha annunciato- passione, orgoglio per la propria terra contro la narrazione negativa del nostro Paese. Noi non vogliamo fare polemica, interveniamo sulle cose concrete che sono molto semplici”. “Salvini ha vinto quando ha fatto pensare che il solo problema dell’Italia era l’immigrazione – ha evidenziato Renzi- per non far pensare ai problemi economici”. “Italia viva – ha concluso- deve diventare la casa della speranza degli italiani, guardando al futuro, non al passato. Abbiamo una grandissima squadra. Italia viva sarà la più grande sorpresa dei prossimi tre anni. Basta tentazioni, baste polemiche, ci sono tante cose da fare”.

Pubblicità
Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.