Paternò, salta (forse per sempre) il Presepe Vivente della Gancia: l’amaro addio della ‘Compagni dei Folli’

Al freddo, al gelo e, soprattutto, senza il becco d’un quattrino. Il Presepe Vivente della Gancia di Paternò quest’anno non ci sarà. E forse chiude i battenti per sempre. In un post amaro ma lucido e assai esplicito, la ‘Compagnia dei Folli’ ha annunciato la notizia sui social.
A battezzarli come ‘folli’ sono stati cittadini e visitatori, secondo i quali solo dei pazzi possono mettere soldi e lavoro gratuito in una cosa del genere.
“Da oltre 16 anni – argomenta uno dei ‘folli’ – facevamo tutto noi. Pagavamo tutto di tasca nostra, solo di rado qualche sponsor. La spesa minima non è mai scesa sotto i 20 mila euro. Mobilitavamo 120/150 figuranti, tra grandi e piccoli. Una quarantina i volontari che già a ottobre cominciavano a lavorare. A Natale dicevamo addio alle famiglie perché il Presepe vivente assorbiva totalmente i nostri impegni. Il Comune di Paternò o altri enti, come la Pro Loco, non ci hanno mai dato nulla. Eppure inserivano il Presepe Vivente della Gancia nei loro programmi. Non solo: quest’anno non si sono nemmeno degnati di chiedere a noi se avevamo intenzione di fare qualcosa. Nulla, silenzio assoluto. Poi, come se non bastasse, dovevamo fare i conti anche con gli abitanti del quartiere, infastiditi dalla nostra presenza. Nei giorni del Presepe che richiamavano migliaia e migliaia di visitatori, quelli della Gancia non potevano parcheggiare le loro auto. E questo, per loro, era il problema numero uno. Senza l’aiuto di nessuno, con l’ostilità di alcuni e di fronte all’indifferenza dell’amministrazione, più che folli dovremmo essere imbecilli per continuare a fare quello che facevamo.

Ecco perché abbiamo deciso di smettere”.

Qui sotto il testo integrale della lettera:
Di solito, si dice, che le cose belle hanno un inizio ed una fine, non si sa, se lieta o mene lieta.
Dal lontano Natale 2003. abbiamo provato e nel nostro piccolo, convinti, di aver regalato emozioni che spesso sono state apprezzate da chi ha visitato il nostro presepe.
La storia racconta di innumerevoli successi di presenze, di testate nazionali come “Avvenire” che classificarono il “Presepe Vivente al Borgo Gancia”, come tra i più caratteristici d’Italia, della presenza della RAI per diversi anni, e cosi via, per radio e televisioni locali e regionali.

Televisioni che hanno raccontato di una Paternò diversa, di un borgo unico come quello della Gancia che abbiamo provato ad “AMARE” e “VALORIZZARE”, innamorandoci delle sue contraddizioni, che con il “Presepe Vivente” si raccontava e faceva conoscere, non solo ai forestieri, ma anche ai paternesi che disconoscevano la presenza di case in quel luogo.
I nostri amici visitatori, in tutti questi anni, provenienti da ogni parte della Sicilia ed anche dalla Calabria, non hanno mai fatto mancare il proprio calore.
Questo calore non basta più…
…le troppe lamentele, i disagi e problemi quotidiani riscontrati, dove invece dovrebbero essere solo coccole e sorrisi per chi impiega il proprio tempo togliendolo a famiglia e lavoro, il SILENZIO ASSORDANTE, A QUALSIASI LIVELLO, di chi invece avrebbe dovuto supportare questa iniziativa che ha reso orgogliosa la città di Paternò, ci fanno desistere, non sappiamo se questa è una resa definitiva, ma credetemi, ci siamo quasi.

In questi mesi, ma anche negli anni passati, più volte siamo stati cercati da altri comuni che avrebbero voluto portare nella loro città la nostra opera, ma riteniamo che difficilmente si può trasportare lo splendido scenario che caratterizza e contraddistingue il nostro presepe e lo rende unico.
Per tutto questo, ” LA COMPAGNIA DEI FOLLI”, cosi qualcuno, vedendoci all’opera ci ha ribattezzati, e forse non aveva tutti i torti, ha deciso quest’anno di NON REALIZZARE il Presepe Vivente.
Ci dispiace tanto…dalle vostre centinaia di messaggi sulla pagina, sappiamo che era molto atteso, siamo molto tristi per questo…Paternò perde l’ennesima occasione, ma speriamo in un futuro diverso per continuare insieme quel “VIAGGIO STRAORDINARIO” che solo chi ha visitato il nostro presepe almeno una volta, può capire di cosa stiamo parlando.
Grazie a chi ha partecipato in tutti questi anni, compagnie teatrali, comparse,attori, scenografi, musicisti e manovali.

Ringraziamo tutti voi visitatori per l’affetto di tutti questi anni e con gli occhi pieni di lacrime vi diciamo enormemente GRAZIE….sperando di potervi incontrare ancora per vivere insieme a voi quel “VIAGGIO STRAORDINARIO” che oggi si ferma.
Buon Natale.

La Compagnia dei Folli

Pubblicità
Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.