Alberghi e Ristoranti d’Italia, la Guida del Touring Club Italiano premia Tenuta di Fessina a Castiglione di Sicilia

Alberghi e Ristoranti d’Italia, la Guida del Touring Club Italiano premia Tenuta di Fessina a Castiglione di Sicilia

E’ arrivata nelle librerie la XXVIII edizione della storica guida ‘Alberghi e Ristoranti d’Italia 2021’ del Touring Club Italiano, dedicata all’ospitalità e alla ristorazione con una proposta di oltre 3900 strutture, accuratamente selezionate in tutta Italia.

Quest’anno più che mai, il Touring con la sua guida vuole sostenere e valorizzare i territori e l’ambiente, guardando nel frattempo anche al futuro del Paese.

Lo fa con le ricche e interessanti selezioni di ‘Stanze italiane’ e ‘Buona cucina’, indirizzi che rispecchiano un modo tutto italiano di fare accoglienza e ristorazione.

Li caratterizzano un’atmosfera familiare, la cura dei dettagli, un servizio sempre cordiale e puntuale, una cucina genuina e di schietta impronta regionale e un conto ancora all’insegna del buon senso.

Il premio ‘Stanze italiane’ vede come protagonisti Senato Hotel Milano a Milano e Locanda Sandi a Valdobbiadene per il Nord Italia, Palazzo Dipinto a Lucca per il Centro e Tenuta di Fessina a Castiglione di Sicilia al Sud.

La ‘Buona cucina’ premia invece Cacciatori a Cartosio e Pitschlmann a Fiè allo Sciliar al Nord, Terra di Ea a Tortoreto per il centro e, al Sud, Il Bistrot di Antonella a Pozzilli.

Da sempre sensibile al tema della sostenibilità, dell’ambiente e dell’economia dei territori, il Touring ha introdotto il nuovo premio ‘Sostenibilità’, riconosciuto a 4 strutture in Italia che si distinguono per il ricorso alla bioedilizia, il risparmio energetico e il rispetto delle comunità locali. Ricevono il premio: Il Mirtillo Rosso a Riva Valdobbia, Elda a Ledro, Paluffo a Certaldo e Nabi Resort & Glamping a Castel Volturno.

Al futuro, si guarda con il premio ‘Top di domani’.

Come riconoscimento per il contributo che le nuove generazioni di cuochi portano alla ristorazione italiana, si premiano quattro giovani chef che si distinguono per talento, curiosità e spiccata personalità e sensibilità.

Le nuove promesse dell’alta cucina sono Filippo Oggioni del Vecchio Ristoro ad Aosta, Edoardo Fumagalli della Locanda Margon di Trento, Tommaso Tonioni dell’Achilli al Parlamento di Roma e Giuseppe Molaro di Contaminazioni Restaurant a Somma Vesuviana.

Si confermano inoltre gli altri premi Bike hotel e Art hotel. In questa edizione significativa è la selezione di oltre 200 indirizzi per dormire e mangiare nell’entroterra italiano d’eccellenza, in particolare nei borghi Bandiera Arancione: preziosi consigli per scoprire questi luoghi immersi nella bellezza storico-artistica e ambientale accolti da chi non aspetta altro che offrire un’ospitalità calda e di qualità. Ma la guida è anche altro.

Per interagire con i suoi protagonisti e per sostenere e promuovere i valori dello stare a tavola, dell’accoglienza italiana e delle eccellenze enogastronomiche del nostro Paese, Touring Club Italiano ha creato una nuova sezione, ‘Territori a tavola’ (www.touringclub.it/territoriatavola), che vede al centro ristoratori, chef, artigiani dell’enogastronomia, albergatori, aziende del settore che con la loro l’esperienza vissuta del territorio, raccontano e svelano segreti, ricette e preziosi consigli sulle attrazioni più belle da vedere, su dove fermarsi a dormire o a mangiare, su dove comprare una bottiglia particolare o qualche prodotto tipico che non troveremmo da nessun’altra parte.

La selezione della guida e molte altre proposte sono disponibili, inoltre, sul sito touringclub.it o scaricando le app di Touring dedicate al dormire e al mangiare.

Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.