Categorie: PROVINCIA

S. M. di Licodia, Comune stanzia 4 mila euro per i defibrillatori. La Misericordia: “Centro sarà cardioprotetto”

Un importante successo, quello raggiunto dalla Misericordia di Santa Maria di Licodia, attraverso il bando relativo al Bilancio Partecipativo del Comune etneo che ha visto finanziare la somma di 4 mila euro per l’acquisto di defibrillatori semiautomatici da installare in paese grazie al progetto “Ti aiuto col cuore”.

Seppur con un finanziamento ridotto rispetto al progetto presentato nel mese di luglio scorso, nei prossimi mesi il comune di Santa Maria di Licodia potrà rientrare tra quei centri del comprensorio “cardioprotetti”. Una proposta, quella dell’installazione dei defibrillatori in luoghi pubblici, motivata dall’elevato numero di decessi per arresto cardiaco che ogni anno colpiscono la popolazione mondiale. Solo in Italia, infatti, si registrano circa 60 mila morti l’anno per arresto cardiaco, 5 mila al mese, 167 al giorno, circa 7 al minuto.

«Dopo la bocciatura del progetto dello scorso anno e seppur con un finanziamento dimezzato rispetto alla nostra idea presentata» ha detto il Governatore della Misericordia di Santa Maria di Licodia Daniele Furnari «siamo ben felici della notizia che da qui ai prossimi mesi porterà all’installazione di defibrillatori in luoghi pubblici del paese.

La nostra priorità, da ormai 35 anni, è – e sempre sarà – la salute e la sicurezza dei cittadini. Oggi, attraverso questo progetto approvato dal Comune, vogliamo donare alla cittadinanza degli importanti strumenti salvavita, così da poter ridurre al minimo il rischio di morti improvvise da arresto cardiaco. Una strumentazione semplice da utilizzare, fruibile da qualunque cittadino formato alle manovre di rianimazione cardiopolmonare, che se impiegata entro pochi minuti dall’arresto cardiaco potrà salvare delle vite umane».

Un progetto, quello della Misericordia, che adesso dovrà essere rimodulato in virtù della cifra assegnata ma che cercherà di mantenere al suo interno la formazione alla rianimazione cardiopolmonare di appartenenti alle forze dell’ordine del territorio, così da poter creare sul territorio comunale una rete operativa di soccorritori.

Redazione

Articoli recenti

Messina, muore donna di 47 anni di Modica dopo intervento per dimagrire: Procura apre inchiesta

La Procura di Messina indaga sulla morte di una donna di 47 anni di Modica,…

15 Agosto 2022

Elezioni, la carica dei “101” simboli dei partiti: c’è anche ‘Italiani con Draghi’ (non autorizzato)

Si è chiusa la corsa per la presentazione dei simboli al Viminale: in tutto in…

15 Agosto 2022

Paternò e Biancavilla, controlli del territorio delle fiamme gialle: sequestrata mini moto, sanzioni ai ‘senza patente’

Proseguono i controlli da parte dei militari del comando provinciale della Guardia di finanza di…

14 Agosto 2022

L’addio bellissimo di Piero Angela: “Ho fatto la mia parte, anche voi cercate di fare la vostra per questo Paese”

La camera ardente di Piero Angela sarà probabilmente allestita il 16 agosto in Campidoglio, a…

14 Agosto 2022

La Lollobrigida candidata al Senato in Sicilia orientale. L’ex magistrato Ingroia: “Sono stato io a proporglielo”

«Gina Lollobrigida sarà candidata al Senato come capolista, tra l'altro in diverse circoscrizioni, sia in…

14 Agosto 2022

Musei e parchi archeologici siciliani aperti oggi e domani: orari e luoghi da visitare

Luoghi della cultura regionali aperti oggi e domani in Sicilia.

14 Agosto 2022