In Sicilia s’istituisce la Giornata della Memoria: il 30 aprile, anniversario di Pio La Torre

L’Assemblea regionale siciliana, presieduta da Gianfranco Miccichè, ha approvato il disegno di legge che istituisce la “Giornata regionale del ricordo e della legalità e del Forum permanente contro la mafia e la criminalità organizzata”. Il testo indica come “Giornata della memoria” il 30 aprile, giorno che coincide con l’anniversario dell’omicidio dell’allora segretario del Pci Pio La Torre e del suo collaboratore Rosario Di Salvo.
Inoltre il Parlamento regionale, in apertura di seduta, ha dato il via libera alla nuova pianta organica, approvando la proposta del Consiglio di presidenza che riduce da 258 a 218 (-15,5%) le unità del personale dell’Assemblea regionale. Fermo restando il segretario generale, i consiglieri passano da 46 a 40, gli stenografi da 11 a 9, i segretari da 27 a 25, i coadiutori da 56 a 50, i tecnici amministrativi da 11 a 3, gli assistenti parlamentari da 106 a 90. Un’esigenza dettata anche dall’applicazione in questa Legislatura del taglio dei deputati da 90 a 70 e dal pensionamento di molti dipendenti di Palazzo dei Normanni. Infine, l’Ars ha approvato la riscrittura di alcune norme impugnate della Finanziaria regionale varata ad aprile, oltre a due ordini del giorno relativi ai vaccini e al divieto di utilizzare oggetti monouso in plastica all’interno di parchi e riserve.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.