Biancavilla, Comune istituisce l’Osservatorio dei Rifiuti: e la differenziata tocca il 65%

La giunta Bonanno ha deliberato, stamane, l’istituzione e costituzione dell’Osservatorio dei Rifiuti: un atto necessario e utile che l’amministrazione comunale biancavillese mette a disposizione della comunità cittadina.
Tra le competenze appannaggio dell’Osservatorio vi è il monitoraggio delle attività in materia di gestione integrata dei rifiuti sulla scorta dei dati e degli indicatori capaci di valutari i livelli di efficienza ed efficacia del servizio (dalla raccolta differenziata al compostaggio; dal riciclo agli impianti; fino agli incentivi economici ed ai reclami);
la possibilità di proporre misure ed azioni per una significativa riduzione dei rifiuti;

proporre all’amministrazione, anche con la collaborazione di Centri di Ricerca, l’adozione delle migliori tecnologie per il trattamento e recupero dei rifiuti;

analizzare, nel dettaglio, le voci relative al costo del servizio da cui deriva la tariffa e suggerire i modi per abbassarla progressivamente.

Frattanto, va evidenziato come nello scorso mese di ottobre la percentuale di raccolta differenziata abbia sfiorato ufficialmente il 65%: un crescendo raggiunto in appena pochi mesi e che porta ad un risparmio economico per il Comune a proposito del conferimento nelle relative piattaforme.

Dell’Osservatorio sui Rifiuti fanno parte:
Per il Comune di Biancavilla, Salvo Ventura (nella veste di Coordinatore e consulente dell’Ente per la tematica dei Rifiuti);

per la Città Metropolitana, Salvatore Raciti, ingegnere e dirigente del quarto servizio del secondo Dipartimento;

per le Associazioni ambientali, Pietrino Cannistraci di Rifiuti Zero;
per i liberi professionisti, il geologo Placido Ventura.
Tutti i componenti espleteranno le loro funzioni a titolo gratuito.

“Forniremo all’Osservatorio ed ai suoi componenti tutta la documentazione ed il supporto che ci verranno richiesti: affinché si possa lavorare al meglio ed in modo serio – spiega il sindaco Antonio Bonanno -. La creazione dell’Osservatorio sui Rifiuti faceva parte del mio programma elettorale e considero la sua istituzione una ulteriore sfida per quello che resta un settore dove ci giochiamo buona parte del nostro presente e del nostro futuro”.

“Rivolgo il mio personale plauso all’Amministrazione comunale che, ancora una volta, ha dimostrato una particolare sensibilità verso un problema di fondamentale importanza, quale quello della gestione integrata dei rifiuti – spiega il coordinatore Salvo Ventura -.

La Costituzione dell’osservatorio Comunale sulla gestione integrata dei rifiuti rappresenta una volontà specifica: quella di dare una svolta alla gestione dei rifiuti nell’ottica dell’efficienza, dell’efficacia e produttività, tenendo presente i non pochi problemi da affrontare, soprattutto quello finanziario. Mansione particolare spetta ai rapporti che l’Osservatorio instaurerà con l’Università, la Regione ed altri Enti Istituzionali minori, il Conai, i Gestori degli impianti ove il Comune di Biancavilla conferisce le varie frazioni merceologiche dei Rifiuti Urbani e la Ditta che svolge la raccolta di Rsu. Ci metteremo fin da subito al lavoro”.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Riguardo l'autore Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.