Adrano, impreparati all’ondata di gelo. Il consigliere Cancelliere: “L’amministrazione faccia qualcosa”

Cosa succederebbe se arrivasse stanotte una scossa di pari entità, o maggiore, a quella di due mesi fa?

Se la popolazione si riversasse fuori dalle proprie abitazioni, con le strade ghiacciate sarebbe una catastrofe. A porsi la domanda, tutt’altro che peregrina, è il consigliere comunale di Adrano Luigi Cancelliere (Adrano 2.0) che punta l’attenzione sulla mancanza di uomini e mezzi di fronte a emergenze come quelle che stanno vivendo in queste ore molti paesi siciliani alle prese con il maltempo.
“La nostra Protezione civile – scrive in una nota Cancelliere – non dispone di fondi neppure per mettere in moto gli automezzi.
Tutto questo è paradossale e vergognoso. Ancor di più preoccupante è il silenzio dell’amministrazione la quale ancora una volta si gira dall’altra parte, con le mani in tasca, incurante tanto di dare una risposta a chi come si è posto il problema e anche di attenzionare le paure di una città che non si sente sicura”.
Il consigliere comunale si chiede se l’amministrazione sta ovviando alle criticità emerse con il maltempo e se, per esempio, ha predisposto mezzi spargisale per evitare che il ghiaccio sulle strade rappresenti un serio pericolo per la cittadinanza.
“Il sindaco – chiede Cancelliere – si rende conto che bisogna prevenire in questi casi e che soprattutto vista l’intensa attività dell’Etna ogni precauzione non può essere superflua?
 
Spero solo che le mie preoccupazioni rimangano tali”.

Riguardo l'autore Redazione

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.