Catania, si chiama Carmen la prima paziente del nuovo ospedale San Marco. Razza: “Presto qui altri reparti”

“Prende vita una delle strutture più moderne del Paese e comincia la fase che prevede il popolamento dei reparti, un’operazione delicata che seguiremo con attenzione, perché la partita non è ancora finita. Vorrei ringraziare quanti hanno reso possibile l’apertura del San Marco, dal management dell’Azienda ai lavoratori impegnati nella realizzazione, alle forze dell’ordine che da tempo controllano l’area. Grazie a tutti, davvero”. Lo ha detto l’Assessore alla Salute Ruggero Razza, che ha visitato i nuovi ambulatori di ginecologia, aperti da stamattina all’Ospedale San Marco di Catania. Con alcuni giorni di anticipo rispetto alla scadenza, i primi ambulatori della struttura hanno aperto le porte al pubblico e da oggi vi saranno accolti anche pazienti che attualmente fanno riferimento agli ospedali catanesi Santo Bambino, Vittorio Emanuele e Santa Marta. È stata Carmen, mamma di una bambina nata un mese fa, la prima paziente ad essere stata visitata nei nuovi ambulatori di ginecologia.
Secondo quanto previsto dal cronoprogramma dell’Azienda Policlinico OVE in accordo con l’Assessorato regionale alla Salute, si procederà entro il prossimo aprile al trasferimento del Santo Bambino che, una volta ultimata l’operazione, sarà chiuso. A seguire sarà la volta di quei reparti ancora operativi presso i presidi Vittorio Emanuele e Santa Marta.

Pubblicità
Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.