Una biancavillese Ministro del Lavoro: è Nunzia Catalfo del M5S. Ha ideato il Reddito di Cittadinanza

La pentastellata biancavillese Nunzia Catalfo è il nuovo Ministro del Lavoro del Governo Conte. Il suo nome – assieme a quello degli altri componenti dell’esecutivo – è stato reso noto dopo che il Presidente del Consiglio incaricato ha sciolto la riserva. Senatrice del M5S, nata a Biancavilla e poi trasferitasi con la famiglia a Catania, Nunzia Catalfo è considerata una pentastellata di ferro. E’ tra le ispiratrici del reddito di Cittadinanza, uno dei cavalli di battaglia del Movimento. Ecco la sua scheda, da lei stessa redatta, tratta dal ‘blogdellestelle’.
“Sono nata a Catania nel 1967 e sono orientatore e selezionatore del personale. Da sempre sensibile ai temi sociali, per quasi 30 anni mi sono occupata di formazione, dispersione scolastica e aiuto all’inserimento in collaborazione con i centri per l’impiego e i servizi per l’impiego in generale. Dal 2008 sono attivista del MoVimento 5 Stelle per portare avanti una nuova visione del mercato del lavoro più aderente alle esigenze di imprese e cittadini. Dal 2012 è nata la mia idea del Reddito di Cittadinanza che inserisco nella mia lettera di intenti consegnata al MoVimento per le elezioni Politiche del 2013, anno in cui vengo eletta al Senato della Repubblica. A giugno dello stesso anno ho depositato la proposta di legge sul Reddito di Cittadinanza, per la quale mi sono battuta per tutta la scorsa legislatura. Continuo, ancora oggi, come presidente della commissione Lavoro al Senato, a credere che una buona riforma del lavoro si debba basare sul giusto equilibrio di flessibilità e sicurezza”.
Questo l’elenco dei ministri del nuovo governo Conte:

Paola Pisano – Innovazione tecnologica e la digitalizzazione;
Fabiana Dadone – Pubblica amministrazione;
Francesco Boccia – Affari regionali e le autonomie;
Giuseppe Provenzano – Sud;
Vicenzo Spadafora – Politiche giovanili e sport;
Elena Bonetti – Pari opportunita’ e la famiglia;
Enzo Amendola – Affari Europei;
Luigi Di Maio – Esteri;
Luciana Lamorgese – Interno;
Alfonso Bonafede – Giustizia;
Lorenzo Guerini – Difesa;
Roberto Gualtieri – Economia e Finanze;
Stefnao Patuanelli – Sviluppo economico;
Teresa Bellanova – Politiche agricole alimentari e forestali;
Sergio Costa – Ambiente;
Paola De Micheli – Infrastrutture e trasporti;
Nunzia Catalfo – Lavoro e politiche sociali;
Lorenzo Fioramonti – Istruzione;
Dario Franceschini – Beni culturali e turismo;
Roberto Speranza – Salute.

Pubblicità
Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.