Paternò, pronta la lettera d’avvio per l’affidamento della piscina: valore della concessione 130 mila euro

Pronta la lettera da parte del Comune di Paternò per l’avvio della procedura negoziata per la concessione del servizio di gestione delle “piscine comunali” per un periodo di nove mesi.

Il valore della concessione è di 130.508,00 mila euro. Tale importo è da ritenersi comprensivo di tutte le spese connesse all’espletamento del servizio.

Nel dettaglio, quest’ultimo comprende la gestione delle piscine unitamente alla realizzazione di interventi di manutenzione ordinaria a carico del concessionario. Nella delibera comunale che dava atto alla manifestazione di interesse il comune ha ribadito che l’impianto deve essere aperto il prossimo 20 dicembre.

Una gestione temporanea in attesa dell’aggiudicazione della gara al fine di “garantire l’attività sportiva a quella parte di popolazione – si legge nella determina dirigenziale affari generali nr 22 del 5 dicembre – che non potrebbe spostarsi in impianti dislocati al di fuori del territorio comunale, anche in considerazione della valenza sociale che riveste l’attività della piscina”.

E non solo: per non sottoporre la struttura al rischio di atti vandalici e deterioramento ed evitare che il mancato inizio della riapertura al pubblico dell’impianto comporti un ragionevole e indiscutibile calo dell’utenza.

Inoltre coloro che invieranno la loro proposta per ottenere un affido temporaneo della piscina dovranno essere soggetti che già hanno una particolare esperienza nel gestire un impianto sportivo di una certa rilevanza e devono essere iscritti alla Federazione.

Pubblicità
Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.