Mineo, lavoro in nero per ‘salvare’ il reddito di cittadinanza: denunciati operaio e datore di lavoro

I Carabinieri della Stazione di Mineo hanno denunciato un 61enne ed un 46enne di origine rumena, entrambi residenti a Grammichele, per truffa aggravata al fine di conseguire erogazioni pubbliche.

Il cittadino romeno, che svolgeva attività lavorative alle dipendenze del grammichelese, era purtroppo incorso in un infortunio sul lavoro lo scorso 28 aprile.

Gli accertamenti successivamente svolti dai militari, però, hanno poi evidenziato che il rapporto lavorativo tra i due era assolutamente privo della prevista regolarizzazione e come, in particolare, lo stesso lavoratore preferisse operare in “nero” al fine di non perdere il diritto alla fruizione del cosiddetto “reddito di cittadinanza”.

Pubblicità
Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.