Carceri, Dap sospende circolare anti-Covid sulle scarcerazioni dei detenuti

Carceri, Dap sospende circolare anti-Covid sulle scarcerazioni dei detenuti

Con un provvedimento datato il 16 giugno, il capo del Dap, Bernardo Petralia, insieme al vice Roberto Tartaglia, hanno disposto “la sospensione dell’efficacia delle disposizioni impartite” con la nota del 21 marzo scorso nella quale venivano “date disposizioni per la comunicazione all’autorità giudiziaria ‘per le eventuali determinazioni di competenza’ dei nominativi dei ristretti in condizioni di salute tali da comportare un elevato rischio di complicanze in caso di contagio” da Covid 19.

La circolare del 21 marzo scorso è al centro di approfondimenti da parte della Commissione antimafia in relazione a scarcerazioni, anche di detenuti in alta sicurezza e al 41 bis, avvenute nelle scorse settimane, tra cui quella del boss dei Casalesi, Pasquale Zagaria. In essa, infatti, venivano elencate patologie ed età a maggior rischio in caso di contagio da coronavirus.

Resta “impregiudicata la necessità del più accurato monitoraggio delle condizioni di salute dei ristretti e fra questi, in particolare, di coloro maggiormente a rischio di complicanze in caso di contagio”. Lo si legge nel provvedimento con cui i vertici del Dap hanno disposto la sospensione delle disposizioni contenute nella circolare del 21 marzo scorso.

Pubblicità
Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.