Belpasso, il Consiglio lascia invariata la Tari e posticipa le scadenze

Belpasso, il Consiglio lascia invariata la Tari e posticipa le scadenze

Il consiglio comunale di Belpasso ha deciso di lasciare invariata la Tari – tassa sui rifiuti – e posticipare le scadenze della Tari 2020 previste per settembre, novembre e febbraio 2021.

“Grazie al primato regionale sulla differenziata – si legge in una nota stampa del comune pubblicata sulla pagina social dell’ente comunale – per il quale Belpasso la città belpassese è stata premiata e grazie anche al lavoro del precedente assessore all’Ecologia Salvo Pappalardo, è stato possibile avere un importo ‘zero’ per molti belpassesi.”

Inoltre la riduzione o la sospensione della tariffa prevista per le attività rimaste chiuse durante il periodo del lockdown avverrà in fase di saldo.

Un sentito grazie al presidente della Commissione Bilancio, il consigliere Grasso, al Consiglio comunale e all’assessore ai tributi Magri’ è stato espresso dal sindaco Daniele Motta.

Pubblicità
Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.