Adrano, il Comune acefalo attende l’arrivo del Commissario: la Regione s’è dimenticata della città

Adrano, il Comune acefalo attende l’arrivo del Commissario: la Regione s’è dimenticata della città

La Regione Siciliana s’è scordata di inviare un Commissario ad Adrano, città rimasta ‘orfana’ del sindaco dopo l’approvazione – il 28 marzo scorso – della mozione di sfiducia.

A quasi 20 giorni dall’azzeramento del vertice amministrativo, senza che altri rappresentanti possano sostituire il primo cittadino per il disbrigo degli affari correnti (tutta la giunta si era dimessa pochi giorni prima della votazione della sfiducia), la città naviga in una bolla di incertezza in attesa che dagli Enti locali regionali qualcuno si decida a dare il via libera a un Commissario.

In questi giorni la città è stata spettatrice silente e indignata su alcune questioni spinose come l’aumento dei contagi da covid e il mancato ritiro dell’umido nella raccolta differenziata.

Nessuna delle forze politiche presenti in Consiglio ha preso una posizione ufficiale per sollecitare alla Regione l’invio di un Commissario. Molti pensano piuttosto alla prossima campagna elettorale.

La Regione, dal canto suo, con un ritardo così macroscopico certifica l’inconsistenza di una realtà cittadina che è stata leader nel territorio.

Avatar

Riguardo l'autore Redazione

1 Comment

  1. Strano, non ci siamo per niente accorti di questa mancanza. Praticamente uguale. Invisibili eravamo e invisibili siamo rimasti. Ancora una volta si denota la “grande e macchinosa” forza politica Adranese. Complimenti a tutti. Nessuno escluso. Responsabili tutti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.