Catania, Pogliese accoglie l’ingegnere rapito ad Haiti: “Calì farà parte dei tecnici dell’amministrazione”

Catania, Pogliese accoglie l’ingegnere rapito ad Haiti: “Calì farà parte dei tecnici dell’amministrazione”

“L’ingegnere Vanni Calì, che conosco e apprezzo da parecchi anni, ritornato da pochi giorni tra i suoi cari dopo il terribile rapimento ad Haiti, farà parte della squadra tecnica dell’amministrazione comunale, che si avvarrà del contributo strategico di un valoroso professionista nell’interesse della città di Catania che durante i giorni della prigionia ha trepidato per le sue sorti”.

Lo ha detto il sindaco del capoluogo etneo, Salvo Pogliese, che stamattina a Palazzo degli Elefanti ha ricevuto il tecnico catanese, accompagnato dalla figlia Alessia, per il bentornato della comunità cittadina, dopo il forzato periodo in mano alla gang di rapitori di Haiti, dove si trovava per un realizzare un progetto finanziato dall’Ue.

“Insieme con Calì – ha aggiunto Pogliese – valuteremo le modalità più idonee e possibili in base alle norme vigenti, per valorizzare la sua lunga esperienza in questa fase di rilancio della città, dopo i duri colpi del dissesto e della pandemia. È il nostro modo concreto, nel pubblico interesse, per esprimere vicinanza e solidarietà a un nostro concittadino che ha subito inaccettabili violenze ma che è riuscito ritornare tra i suoi familiari sano e salvo, con tanta voglia di ricominciare”. Visibilmente commosso per l’accoglienza in Municipio, Calì ha ringraziato Pogliese per la proposta di collaborazione “che accetto con entusiasmo – ha detto – perché conosco la sincerità del sindaco e la sua linearità e sia perché mi consente di riprendere un discorso di servizio alla mia città”.

Avatar

Riguardo l'autore Redazione

1 Comment

  1. Sarebbe ora che andasse in pensione…non vuole mollare l’osso e il sindaco di Catania gli da pure altri incarichi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.