Paternò, agricoltori riuniti dopo incendi dolosi nell’area simetina: presente il Pd etneo

La sezione provinciale del Partito Democratico ha partecipato ieri, con il suo vicesegretario Angelo Petralia, alla riunione degli agricoltori dell’area simetina della Piana di Catania, indetta dopo i ripetuti incendi dolosi che hanno devastato le colture della zona, con maggiore intensità nelle contrade Poira, Sciddicuni e Nicolò.

La sezione provinciale del Partito Democratico ha partecipato ieri, con il suo vicesegretario Angelo Petralia, alla riunione degli agricoltori dell’area simetina della Piana di Catania, indetta dopo i ripetuti incendi dolosi che hanno devastato le colture della zona, con maggiore intensità nelle contrade Poira, Sciddicuni e Nicolò.

A denunciare i continui incendi di matrice dolosa è stato l’imprenditore agricolo  Emanuele Feltri, al quale le fiamme hanno distrutto l’azienda e ucciso diversi animali. Feltri ha lanciato un appello a tutti gli operatori per un’azione comune contro le mani criminali che innescano i roghi, e per chiedere sicurezza per le imprese e per il territorio, nonché la riqualificazione della zona mediante un’adeguata infrastrutturazione con la garanzia dei collegamenti interpoderali e delle risorse idriche essenziali.

“Ho ribadito la solidarietà a Emanuele Feltri e a tutti gli agricoltori della Piana di Catania che hanno subito ingenti danni dagli incendi dolosi, già espressa dal Pd nella immediatezza dei fatti”, ha dichiarato il vicesegretario dem Angelo Petralia– “Ho ascoltato le proposte avanzate confermando l’impegno del Pd etneo, di sostenere le esigenze degli operatori agricoli, che verranno messe nero su bianco in un documento, favorendo la nascita di tavoli tecnici in sede regionale e nazionale. La Regione Siciliana deve investire risorse idonee in grado di fronteggiare d’un lato l’emergenza incendi, e, dall’altro, l’ammodernamento infrastrutturale per riqualificare la zona, consentendo a chi investe nelle eccellenze dell’agroalimentare di operare in un contesto moderno e adeguato”.

Petralia ha evidenziato che dalla riunione ha avuto modo di ascoltare  la sfiducia verso la politica da parte di tanti operatori e imprese agricole della Piana di Catania che si sentono abbandonati.

“Da parte nostra – chiude Petralia – non posso che fare appello a tutte le istituzioni, le forze politiche, le forze  sociali, per attivare azioni trasversali affinché l’impegno di sostenere le proposte e seguire gli iter procedurali sia fattivo per ridare fiducia e futuro a chi investe e lavora nel settore agricolo, specie le tantissime piccole imprese”.

E’ sulla riunione tra gli agricoltori Emanuele  Feltri ha specificato che “sono state definite definito le proposte da portare alla regione, supportati dal Presidio Partecipativo del Patto di Fiume Simeto e dalla collaborazione dell’agronomo della Cia. Con la presenza di diverse rappresentanze partitiche locali, in veste di ascoltatori solidali. Comunque vada, questi piccoli ma immensi agricoltori siciliani, hanno compiuto un importante passo collettivo”.

Avatar

Riguardo l'autore Redazione

1 Comment

  1. Un articolo prettamente di sinistra. Che vadano a manifestare davanti al ministero dell’interno dalla Ministra Lamorgese che è sempre in giro ad inaugurare mostre fotografiche.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.