Paternò, la denuncia della neo deputata Ardizzone (M5S): “Il Comune ha perso 20 mila euro per restituirli alla Regione”

Paternò, la denuncia della neo deputata Ardizzone (M5S): “Il Comune ha perso 20 mila euro per restituirli alla Regione”

“Il Comune di Paternò ha già perso, restituendo alla Regione oltre 20 mila euro, e altrettanti ne perderà in questi giorni”.

A dirlo è la deputata regionale del Movimento 5 Stelle Martina Ardizzone, a proposito dell’elenco pubblicato dalla Regione in cui figura il comune di Paternò tra quelli inadempienti per le spese di almeno 2% dei trasferimenti agli enti con forme di democrazia partecipata ossia adottando il bilancio partecipativo. Per la deputata pentastellata a seguito della mancata adozione della cosiddetta democrazia partecipata la giunta comunale guidata da Nino Naso avrebbe buttato al vento soldi che sarebbero serviti per bitumare le strade e garantire  servizi essenziali, come scuole e asili.

“Chiederò delucidazioni agli uffici nei prossimi giorni- dice Ardizzone- rendendomi anche disponibile a lavorare, a questo punto, per le annualità correnti, con l’obiettivo di evitare di perdere queste somme che potrebbero essere spese per la collettività”.  In particolare Martina Ardizzone ha evidenziato che anche per l’annualità 2019 il comune è stato sanzionato alla restituzione di 20.531 euro.

“Durante il mandato consiliare, insieme al gruppo del Movimento 5 stelle, ho presentato vari atti, tra cui note e interrogazioni ed emendamenti al bilancio con la previsione di spesa della somma ma questi sono sempre stati bocciati dalla maggioranza consiliare – ha proseguito Ardizzone -. La Regione ha già predisposto le verifiche anche per l’annualità successiva quindi a breve verrà pubblicata la sanzione anche per il 2020. Non comprendo i motivi per cui l’Ente sia così ostinato a non adempiere alla normativa, rimanendo uno dei pochi Comuni ormai a non avviare questo strumento del bilancio partecipativo. Farò in modo che i miei concittadini non perdano ulteriori soldi e servizi a causa della miopia politica dell’attuale sindaco”, ha concluso la deputata Ars.

Avatar

Riguardo l'autore Redazione

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.