Catania, per le elezioni comunali M5S tenta di ricucire l’alleanza progressista: “Apriamo alle forze alternative alle destre”

Catania, per le elezioni comunali M5S tenta di ricucire l’alleanza progressista: “Apriamo alle forze alternative alle destre”

In vista di elezioni al Comune di Catania, il M5S tenta una ricucitura dell’alleanza progressista, che si era sfaldata dopo che gli stessi pentastellati avevano deciso di andare a una propria candidatura alle scorse elezioni regionali.

«Il Movimento 5 Stelle è pronto a governare Catania, siamo molto motivati, abbiamo una squadra competente alternativa alle destre e al duo Renzi Calenda. Siamo pronti ad accogliere quelle forze progressiste che insieme a noi faranno tornare Catania ai fasti che merita, una città ordinata, sicura e proiettata al futuro». A dichiararlo è il parlamentare regionale Nuccio Di Paola, che in conferenza stampa a Palazzo degli Elefanti ha delineato l’impegno del Movimento 5 Stelle per le imminenti elezioni amministrative di Catania. Presenti alla conferenza stampa le deputate regionali Jose Marano e Martina Ardizzone, il deputato nazionale Luciano Cantone e i consiglieri comunali Cinquestelle del territorio. Nel corso dell’incontro, sono diversi i temi affrontati con le relative soluzioni.

«Catania è stata negli ultimi anni – spiega Di Paola – protagonista suo malgrado di un vero e proprio imbarbarimento. Sommersa dai rifiuti, soggiogata dalla criminalità, con strade devastate e senza manutenzione. Serve un piano straordinario. Il centrodestra propone inceneritori, una scelta scellerata dal punto di vista economico e ambientale che, in ogni caso potrebbero essere operativi tra molti anni. Noi invece proponiamo di abbassare la tassa sui rifiuti ai cittadini attraverso la costruzione di piccoli impianti a gestione pubblica diffusi sul territorio regionale. Siamo pronti a proporre alle istituzioni competenti un serio piano sicurezza, per garantire serenità ai cittadini. Partiamo dalle periferie per restituire ai cittadini servizi e decoro urbano. Come detto, apriamo alle forze progressiste della città per restituire ai catanesi quel fermento economico e culturale che storicamente ha distinto il capoluogo etneo a livello nazionale», conclude Di Paola.

Avatar

Riguardo l'autore Redazione

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.