Estate, il regista catanese Trecarichi racconta su Rai3 i “Tipi da spiaggia”: storie vere tra Rimini e Riccione

Si intitola “Tipi da spiaggia” ed è un film documentario sull’estate nella riviera romagnola. E’ andato in onda su Rai3 nei giorni scorsi. Lo firma il regista catanese Vito Trecarichi che in questi anni ha firmato documentari di pregio come “Fuitina fuga d’amore” e ha lavorato alla serie televisiva “Untraditional” che vede protagonista Fabio Volo.
Tra Rimini, Riccione e Milano Marittima si intrecciano giochi, flirt e trasgressioni notturne alla ricerca di avventure e occasioni inedite per lasciarsi alle spalle la vita di tutti i giorni con la sua monotona ripetitività.
Protagonista assoluta la spiaggia, come in “Rimini Rimini” di Carlo Corbucci o “Sapore di mare” di Carlo Vanzina; ma qui si rincorrono  le storie vere degli italiani che affollano la riviera: un gruppo di giovani emiliani rampanti a caccia di qualche fugace amore estivo; le ragazze benestanti del luogo che discutono su come impegnare la serata; i bagnini storici che osservano la metamorfosi della riviera, oggi tutta smartphone e social network. E poi, quando cala il tramonto, ecco le drag queen, i balli scatenati, la trasgressione di uomini che diventano donne, di meccanici insospettabili che svelano il loro lato “segreto”. I giorni e le notti si consumano scanditi dal movimento lento e continuo della ruota panoramica.

Gli autori hanno girato quasi interamente in modalità “live”, lasciando cioè che i protagonisti, tutti rigorosamente “non attori”, interagissero tra loro dimenticando la telecamera, senza alcun copione. 

Vito Trecarichi è un regista siciliano nato a Catania. Trasferitosi a Milano ha iniziato a lavorare nel campo pubblicitario realizzando vari spot per noti brand, ha poi lavorato in serie tv come in Untraditional di Fabio Volo in onda su Discovery canale 9 e realizzato diversi documentari come “Fuitina fuga d’amore” finalista al Taormina film festival e David di Donatello e vincitore di vari premi. 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Riguardo l'autore Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.