Lavoro, Provenzano: “Al Sud propongo taglio del 30% sui contributi previdenziali delle imprese”

Lavoro, Provenzano: “Al Sud propongo taglio del 30% sui contributi previdenziali delle imprese”

Per il Sud il ministro Giuseppe Provenzano non pensa a “un generico taglio delle tasse”.

 

“Propongo una fiscalità di vantaggio per il Sud finalizzata al lavoro – aggiunge -. La crisi è senza precedenti, l’impatto economico è maggiore al Nord ma quello sociale è peggiore al Sud: la Svimez stima 380 mila posti di lavoro in meno. Rischiamo una voragine occupazionale e poi una ripresa senza creazione di posti”.

Il ministro pensa “a una riduzione del costo del lavoro a Sud, con un abbattimento del 30% dei contributi previdenziali a carico delle imprese. Si può fare già nel 2020, poi per il 2021 si dovrà aprire una trattativa con la Commissione europea.

Queste misure dovrebbero durare per un periodo abbastanza lungo da poter attivare alcuni effetti. Uno è sull’occupazione; l’altro, indiretto, sull’emersione del lavoro nero; un terzo obiettivo è cercare a intercettare flussi di rilocalizzazioni di imprese dall’estero verso il Sud. L’idea è di prolungare le misure fino al 2030, in maniera decrescente”.

“Sulle coperture si può discutere, vanno valutati anche gli effetti fiscali positivi – prosegue -. Per il 2020 si potrebbe coprire con le risorse europee del fondo di React EU destinate alla coesione”.

“La priorità è sanare quelle fratture con gli investimenti – aggiunge -. Il Piano Sud 2030 individua priorità, risorse e azioni per modificare il contesto e oggi è nel Piano nazionale di riforme. Ma gli sgravi devono accompagnare questo percorso e anticiparne gli effetti sul piano dell’occupazione. E serve un incentivo specifico per le donne, la questione meridionale oggi è femminile”.

Pubblicità
Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.