Bronte, inaugurato l’hub vaccinale. Firrarello: “Aiuterà i cittadini del territorio a proteggersi”

Bronte, inaugurato l’hub vaccinale. Firrarello: “Aiuterà i cittadini del territorio a proteggersi”

E’ stato inaugurato oggi l’hub vaccinale “Ciclope Bronte”, che aprirà alla popolazione domani 13 luglio.

Un giorno tanto atteso e fortemente voluto dal sindaco Firrarello e dalla giunta comunale, in particolare dagli assessori Prestianni e Samperi che si sono personalmente interessati e battuti perché questa struttura potesse essere avviata.

Bronte, inaugurato l’hub vaccinale. Firrarello: “Aiuterà i cittadini del territorio a proteggersi”La sede dell’hub vaccinale si trova al secondo piano dell’edificio comunale di Viale Catania, con entrata da viale Catania e da viale Cavalieri di Vittorio Veneto. L’equipe dell’hub presenta figure mediche e amministrative a disposizione della popolazione che vorrà vaccinarsi. La struttura si compone di: sala accettazione/registrazione, cabine di anamnesi, cabine vaccini, sala d’attesa, farmacia.

All’inaugurazione dell’hub era presente anche l’assessore regionale alla salute Ruggero Razza.

“Per noi è importante questo Punto vaccinale – ha affermato il sindaco Firrarello – Io so quanto brutto sia essere contagiati e quanto pericoloso per la salute sia questo maledetto virus che possiamo combattere solo con la vaccinazione. Questo Punto vaccinale così funzionale ed efficiente aiuterà i cittadini a proteggersi”.

“La vaccinazione è il diritto a tornare alla normalità – dice l’assessore – ad oggi nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Garibaldi di Catania ci sono quattro persone di cui tre senza alcuna dose di vaccino contro il Covid. Ciò evidenzia il fatto che bisogna invitare l’intera popolazione a vaccinarsi per arrivare almeno al 70% sul totale entro settembre”.

Il progetto dell’hub vaccinale di Bronte è stato sostenuto e condiviso da numerosi enti e autorità locali che hanno permesso, insieme alla tenacia dell’assessore Prestianni, di portarlo a compimento.

“Sono orgogliosa, felice e speranzosa – dice l’assessore Prestianni – abbiamo lavorato in sinergia con l’Asp, con la Protezione Civile e con il Comune di Bronte per far sì che questa idea potesse diventare realtà”.

Prima di ogni altra cosa, è stato infatti necessario convincere le autorità del bisogno di aprire un hub vaccinale a Bronte, così da ridurre le file e agevolare il territorio. Si è poi intrapreso un percorso lavorativo con Asp e Protezione Civile per individuare il luogo più adatto, passando così all’adeguamento dei locali comunali che presentavano diverse anomalie.

“Un ringraziamento particolare va ai dipendenti comunali – dice l’assessore Samperi – che hanno compreso l’importanza di questa emergenza, collaborando con noi in prima fila e rinunciando temporaneamente ai loro uffici per permettere di avviare l’Hub Vaccinale”.

Diversi sono stati infatti i dipendenti comunali che hanno lasciato i loro uffici e, con tanto olio di gomito, hanno aiutato nei lavori dell’Hub. Un Hub progettato e realizzato in meno di un mese che somministrerà più di duecento vaccini al giorno. Ed è per questo che l’intera giunta comunale e gli ospiti presenti oggi ne vanno così fieri.

“Mi auguro che presto tutto questo possa finire – dice il Sindaco Firrarello – io stesso sono stato contagiato e vorrei che nessuno si trovasse in quella situazione. Ad oggi mi sento fiducioso e soddisfatto di aver portato a termine un progetto così vantaggioso per la comunità intera e per il territorio circostante, perché rappresenta un punto fondamentale nella lotta contro il Covid-19 ”.

Bronte, inaugurato l’hub vaccinale. Firrarello: “Aiuterà i cittadini del territorio a proteggersi”

Riguardo l'autore Erika Samperi

Erika Samperi, di anni 20, è una studentessa universitaria, orgogliosamente siciliana. Impegnata attivamente nel sociale, ama l'arte in tutte le sue forme, leggere e viaggiare. Cresciuta a pane e fiabe dei fratelli Grimm, nutre un amore sviscerato per i grandi classici della letteratura italiana e per il jazz e il blues americano. Spera di poter completare gli studi e continuare a scrivere raccontando la vita che la circonda.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.