V-Day, Arcuri: “E’ uno spiraglio dopo una lunga notte. Il ‘giorno’ arriverà in autunno”

V-Day, Arcuri: “E’ uno spiraglio dopo una lunga notte. Il ‘giorno’ arriverà in autunno”

L’avvio delle vaccinazioni è “uno spiraglio dopo una lunga notte”, “il ‘giorno’ arriverà quando il 70-80% degli italiani sarà stato vaccinato, più autunno che estate”:

lo ha spiegato il commissario straordinario all’emergenza Covid, Domenico Arcuri, in un’intervista al Corriere della Sera .

“La vaccinazione è partita ma ci vuole ancora molto tempo, responsabilità e pazienza”, ha avvertito.

L’immunità di gregge si otterrà “quando circa l’80% avrà fatto il vaccino”, ha sottolineato Arcuri. “Chi si vaccina oggi non è immune“, ha ricordato, “deve aspettare tre settimane per la seconda dose e una settimana ancora per l’immunità“.

“Sui tempi vorrei essere chiaro, non li decidiamo noi”, ha sottolineato Arcuri, “tutti i Paesi europei dipendono dalle autorizzazioni dell’Ema.

Tutto funziona se l’Ema approva i vaccini di tutte e sei le aziende che la Ue ha opzionato e di cui l’Italia ha diritto al 13,5% delle dosi.

Solo Pfizer per ora è stata autorizzata. Ci auguriamo che il 6 gennaio ci sia l’autorizzazione per Moderna”.

Per rispondere a negazionisti e scettici, il governo avvierà una campagna di informazione:

“Faremo una campagna di comunicazione emozionante”, ha spiegato Arcuri, “parteciperanno registi, direttori d’orchestra, letterati che vogliono bene al proprio Paese”.

Avatar

Riguardo l'autore Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.