Mafia, a Reggio Emilia controllo giudiziario per società dei cugini Salvo: “Favorisce aziende della ‘ndrangheta”

Mafia, a Reggio Emilia controllo giudiziario per società dei cugini Salvo: “Favorisce aziende della ‘ndrangheta”

Il tribunale di Bologna ha disposto nei confronti di una importante società di costruzioni immobiliari operante in provincia di Reggio Emilia un decreto di sottoposizione alla misura di prevenzione del Controllo giudiziario... Leggi il resto »
Mafia, figlio di un boss ora pentito lascia l’Italia e scrive a Mattarella: “Vivere qui è impossibile”

Mafia, figlio di un boss ora pentito lascia l’Italia e scrive a Mattarella: “Vivere qui è impossibile”

E’ un addio all’Italia quello del 20enne figlio dell’ex boss Luigi Bonaventura, scritto in una lettera indirizzata al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, con il Servizio centrale... Leggi il resto »
Mafia, Giletti dopo la scorta assegnatagli per minacce Graviano: “Mi hanno lasciato solo ecco perché è finita così”

Mafia, Giletti dopo la scorta assegnatagli per minacce Graviano: “Mi hanno lasciato solo ecco perché è finita così”

“Profonda tristezza. Senso di solitudine. Se il Viminale mi assegna la scorta vuol dire che nel mio programma abbiamo toccato qualcosa di grave e molto pericoloso. Ma essere un unicum ti espone. Diventi... Leggi il resto »
Mafia, Giletti è sotto scorta dopo minacce da Graviano: a “Non è l’Arena” lesse i nomi dei boss ai domiciliari per Covid”

Mafia, Giletti è sotto scorta dopo minacce da Graviano: a “Non è l’Arena” lesse i nomi dei boss ai domiciliari per Covid”

Da ormai due settimane Massimo Giletti vive sotto scorta. All’origine del provvedimento ci sono le minacce rivolte al giornalista e conduttore televisivo dal boss Filippo Graviano. Minacce, intercettate in carcere, fatte dopo... Leggi il resto »
Mafia: arrestato in Sicilia il figlio di don Tano Badalamenti, Leonardo: dal Brasile mandato di cattura

Mafia: arrestato in Sicilia il figlio di don Tano Badalamenti, Leonardo: dal Brasile mandato di cattura

La Dia di Palermo ha arrestato Leonardo Badalamenti, 60 anni, secondo figlio di don Tano Badalamenti, boss di Cinisi e capo di cosa nostra prima dell’avvento dei Corleonesi di Toto’ Riina. L’arresto... Leggi il resto »
Catania, la Polizia ricorda Beppe Montana e Giovanni Lizzio: corone di alloro sulle tombe dei due grandi poliziotti

Catania, la Polizia ricorda Beppe Montana e Giovanni Lizzio: corone di alloro sulle tombe dei due grandi poliziotti

Nella mattinata odierna, all’interno del cimitero di Catania sono state apposte due corone di alloro sulle tombe del Commissario Beppe Montana e dell’Ispettore Giovanni Lizzio uccisi, entrambi, in agguati mafiosi. Alle ore... Leggi il resto »
Giustizia, Gratteri a Catania: “Io ministro? Impossibile, per accettare dovrei avere carta bianca”

Giustizia, Gratteri a Catania: “Io ministro? Impossibile, per accettare dovrei avere carta bianca”

“Io ministro della Giustizia? Sto benissimo a Catanzaro a fare il procuratore capo. Fare una operazione del genere e’ impossibile perché per accettare devo avere carta bianca…”. Lo ha affermato rispondendo alle... Leggi il resto »
Mafia, in ricordo dell’ispettore Giovanni Lizzio: ucciso a Catania 8 giorni dopo la strage di via D’Amelio

Mafia, in ricordo dell’ispettore Giovanni Lizzio: ucciso a Catania 8 giorni dopo la strage di via D’Amelio

“Parlando di mafia si ricordano facilmente quei personaggi storici e famosi che della lotta ai clan hanno fatto la propria ragione di vita fino all’estremo sacrificio. Però ci sono tanti e tanti... Leggi il resto »
Trecastagni: politici, magistrati e testimoni coraggiosi a confronto sui temi della legalità. Applauso unanime ai Carabinieri

Trecastagni: politici, magistrati e testimoni coraggiosi a confronto sui temi della legalità. Applauso unanime ai Carabinieri

Si è tenuto, sabato 25 luglio, in piazza Marconi a Trecastagni un partecipato dibattito dal titolo “Legalità e Res Publica” organizzato dalla senatrice Tiziana Drago. Vasta e qualificata la platea degli ospiti... Leggi il resto »
Mafia, Dia nissena sequestra 10 mln a imprenditore Li Pera: disvelò il ‘Sistema Siino’ sugli appalti

Mafia, Dia nissena sequestra 10 mln a imprenditore Li Pera: disvelò il ‘Sistema Siino’ sugli appalti

Beni per 10 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Dia di Caltanissetta all’imprenditore Giuseppe Li Pera, gia’ condannato nell’ambito dell’inchiesta “Mafia e appalti” degli anni ’90 che disvelo’ il “Sistema Siino”.... Leggi il resto »